Premi

1. PREMIO SIBI

Il Comitato Scientifico concede un Premio SIBI ogni due anni, coincidiendo con la celebrazione di ogni Congresso Mondiale di Bioetica. Il Premio ricadrá sulla persona, gruppo o società che a opinione del Comitato Scientifico più sia risaltato dai suoi lavori, pubblicazioni o insegnamenti nei campi della Bioetica, o nell’apportazione al necessario linguaggio di costruzione bioetica.

Il premio SIBI è stato concesso a:

Anno 2005
Mary Warnock (Regno Unito)
Anno 2004
Guido Gerin (+), Italia
Erwin Deutsch, Germania
Santiago Grisolia, Spagna
Anno 2002
UNESCO e Consiglio di Europa
Anno 2000
Prof. Van Rensselaer Potter (EE.UU.) Padre della Bioetica

2. PREMIO «Assemblea Generale del Principato delle Asturie - Società Internazionale di Bioetica (SIBI)»

CONVOCHI 2011

(Spagnolo) -- (Inglese)

2010
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: Erín Williams (USA), Fátima Z. El Kebir (Algeria) y Amos Shapira (Israele)
Disposizione
El Giuria accorda concedere il Premio al lavoro che ha ottenuto il massimo punteggio dei presentati e ammessi, corrispondente al titolo Nanotecnologia, salute e bioetica. (Tra la speranza e il rischio) presentato con il motto "VITA NUOVA", il cui autore risultó essere il Dr. José Manuel de Cózar Escalante, Professore presso il dipartimento di storia e filosofia della scienza. Università della Laguna. Tenerife. Islas Canarias (Spagna)

2009
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: Dña. Margarita Salas (Spagna), D. Erwin Deutsch (Alemania) y D. Santiago Dexeus (Spagna)
Disposizione
El Giuria accorda concedere il Premio al lavoro che ha ottenuto il massimo punteggio dei presentati e ammessi, corrispondente al titolo Alimentare più sostenibile: sementi transgeniche in agricoltura biologica presentato con il motto "TRANSGECOL", il cui autore risultó essere il Dra. Mertxe de Renobales Scheifler, Professore, Dipartimento di Biochimica e Biologia Molecolare. Facoltà di Farmacia. Università Pais Vasco (Spagna)

2008
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: D. Georges Kutukdjian (Líbano), Dña. Michèle Jean-Stanton (Canadá) y D. Jesús A. Fernández (Spagna) Disposizione
El Giuria accorda concedere il Premio al lavoro che ha ottenuto il massimo punteggio dei presentati e ammessi, corrispondente al titolo Bioetica e le nuove biotecnologie per la salute umana presentato con il motto "AGRESTIC", il cui autore risultó essere il Dr. Iñigo de Miguel Beriain, Cattedra di Diritto e Genoma Umano (Spagna)

2007
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: D. Héctor Gros Espiell (Uruguay), Dña. Paula Martinho Da Silva (Portugal) y D. Amos Shapira (Israel)
Disposizione
El Giuria accorda concedere il Premio al lavoro che ha ottenuto il massimo punteggio dei presentati e ammessi, corrispondente al titolo Alimento antiossidante: le basi per una politica bioethical, sociale e nutrizionale di salute presentato con il motto "Emelec", il cui autore risultó essere il Dra. Elizabeth Benites Estupiñan, Istituto nazionale dell'igiene e della medicina tropicale "Leopoldo Inquieta Pérez" (l'Ecuador)

2006
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: D. Jean Michaud (Francia), D. Juan Ramón Lacadena (Spagna) y D. Antonio Cueto (Spagna)
Disposizione
El Giuria accorda concedere il Premio al lavoro che ha ottenuto il massimo punteggio dei presentati e ammessi, corrispondente al titolo I problemi legali delle situazioni di dipendenza nei casi di disabilty e dell'handicap con causa nel disturbo mentale serio. Proposte di Hermeneutical presentato con il motto "Digitale", il cui autore risultó essere il Prof. Susana Torrente Gari, dell'Università di Zaragoza (Spagna)

2005
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Spagna); Vocali: Victoria Camps (Spagna), Maurice Dooley (Irlanda) y Francoise Shenfield (Regno Unito)
Disposizione:
El Giuria accorda concedere il Premio al lavoro che ha ottenuto il massimo punteggio dei presentati e ammessi, corrispondente al titolo I problemi legali delle situazioni di dipendenza nei casi di disabilty e dell'handicap con causa nel disturbo mentale serio. Proposte di Hermeneutical presentato con il motto "Digitale", il cui autore risultó essere il Prof. Susana Torrente Gari, dell'Università di Zaragoza (Spagna)

2004
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: Margarita Salas (Madrid, Spagna), Erwin Deutsch (Göttingen, Germania) e Santiago Dexeus (Barcellona, Spagna)
Disposizione:
El Giuria accorda concedere il Premio al lavoro che ha ottenuto il massimo punteggio dei presentati e ammessi, corrispondente al titolo Farmacogeomica: una nuova sfida per l’etica della ricerca presentato con il motto "Rosalia", il cui autore risultó essere il Prof. Dr. Miguel Ruíz-Canela López, della Facoltà di Medicina dell’Università di Navarra (Spagna)

2003
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: Erín Williams (EE.UU), Erwin Bernat (Austria) e Jesús A. Fernández (Oviedo, Spagna)
Disposizione:
Riunito il 6 dicembre, el Giuria del Premio 2003 accorda all’unanimità concedere il premio al lavoro «Cellule madri: dalla ricerca basica ai suoi usi terapeutici». Aperta la busta corrispondente i suoi autori sono il gruppo costituito da: Genoveva Bernat, Roberto Enseñat, José González, Jonathan Jones, Francisco Martín, Raquel Pomares, Juan Antonio Reig, Enrique Roche, Patricia Ruiz, Pilar Sepulcre, Bernat Soria, Pilar Vaca, e coordinato dal Prof. Bernat Soria (Istituto di Bioingegneria, Università Miguel Hernández, Alicante, Spagna).

2002
Giuria:
Presidente: Marcelo Palacios (Gijón, Spagna); Vocali: José Egozcue (Barcellona. Spagna), Santiago Grisolía (Valencia, Spagna), Carlos Mª. Romeo (Bilbao, Spagna)
Disposizione:
Riunito il 10 dicembre, el Giuria assegnò il Premio 2002 all’unanimità al lavoro presentato dal Dr. Conrad V. Fernández (Canada) con il titolo: «Conformità e disconformità per la ricerca in bambini con malattia cronica»